Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio notizie

02/02/2017

DisabilitÓ: separare fa bene o fa male?... anche a scuola

Ultima edizione del percorso formativo promosso da LEDHA sul tema dell'inclusione scolastica. Appuntamento mercoledý 22 febbraio in via Livigno 2 (dalle ore 14 alle 18)

La Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, stabilisce che il diritto alla vita indipendente e all'inclusione nella società debba essere riconosciuto a tutte le persone con disabilità. Parole cui non seguono per il momento i fatti: l'orientamento delle politiche sociali è infatti quello di identificare, a seconda della tipologia e intensità della disabilità, diversi contenitori di servizi, sempre più specializzati in base alla "patologia" e alle condizioni di salute della persona, deputati all'assistenza e non all'inclusione.

Un pensiero che rischia di investire anche il mondo della scuola italiana che da quasi 40 anni, sperimenta (spesso con successo) un modello inclusivo. Per alcuni bambini, già oggi, le strade dell'educazione sono separate da quelle dei coetanei, all'interno di scuole speciali, centro dedicati o classi potenziate.

Il tema sarà affrontato mercoledì 22 febbraio 2017 durante il seminario “Disabilità: separare fa bene o fa male?... anche a scuola” che si svolgerà dalla ore 14 alle ore 18 presso la sede di LEDHA (via Livigno 2 a Milano).

Attraverso le parole dei genitori che hanno scelto per i loro figli la scuola speciale, sarà possibile osservare in controluce, il peso che la mancata presa in carico globale della famiglia, l'inerzia dei servizi specialistici e la fatica della scuola a mettersi in discussione, hanno per orientare queste scelte. Quali sono i fattori che rendono accettabile (persino desiderabile) questa scelta? Quali pensieri e scelte dei servizi sociali e sanitari e del mondo della scuola possono favorire percorsi di inclusione piuttosto che di separazione?

Informazioni sul corso
Docenti: Giovanni Merlo, direttore LEDHA e testimonianza di Stefania Ansbacher (Associazione Animondo)

Destinatari: il seminario è rivolto a insegnanti, assistenti sociali, educatori professionali, leader associativi e altri operatori interessati. Per iscriversi è necessario inviare una e-mail a info@ledha.it oppure registrandosi attraverso il sito di LEDHA.

Il costo è di 25 euro (prezzo ridotto, 15 euro per gli studenti). Le modalità di pagamento saranno illustrate via mail agli iscritti. La quota di iscrizione comprende una copia del Libro "L'attrazione speciale - minori con disabilità integrazione scolastica, scuole speciali, presa in carico, welfare locale" (Giovanni Merlo, 2015, ed. Maggioli). Al termine dell'incontro sarà rilasciato un attestato di partecipazione. È stato richiesto il riconoscimento dei crediti (FCO.AS.) validi ai fini della formazione continua degli assistenti sociali.

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilitÓ

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign