Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitā alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitā

A cura di Ledha

Ultime notizie

26/09/2018

"Dote sport", dalla Regione uno stanziamento di 2 milioni di euro

Il 10% del finanziamento č destinato alle famiglie in cui č presente un minore (dai 6 ai 17 anni) con disabilitā. Termine per presentare la domanda: 31 ottobre

Favorire la pratica sportiva tra i più giovani, con un occhio di riguardo per quei bambini e ragazzi che non possono permettersi di pagare abbonamenti o quote di iscrizione delle società sportive. Questo l’obiettivo di Regione lombardia che -anche nel corso del 2018- ha stanziato 2 milioni di euro per finanziare la “Dote sport” rivolta ai nuclei familiari in condizioni economiche sfavorevoli che vogliono far avvicinare i propri figli minori (dai 6 ai 17 anni compiuti o da compiere entro il 31/12/2018) alla pratica sportiva.

Come negli anni precedenti, la “Dote sport” riserva un'attenzione particolare ai bambini e i ragazzi con disabilità, destinando il 10% del totale del finanziamento alla pratica delle attività sportive paralimpiche.

La “Dote Sport” è destinata ai nuclei familiari in cui almeno uno dei due genitori sia residente in modo continuativo da almeno cinque anni in Lombardia. E che alla presentazione della domanda siano in possesso di un indicatore Isee non superiore ai 20mila euro (30mila nel caso di famiglie in cui sia presente un minore con disabilità). Le attività devono precedere il pagamento di una quota di iscrizione, avere una durata continuativa di almeno sei mesi ed essere svolte da associazioni o società sportive dilettantistiche iscritte ai registri Coni e/o CIP

La “Dote sport” è un rimborso delle spese sostenute delle famiglie nel periodo settembre 2018 - giugno 2019 per l’attività sportiva dei minori. Ciascuna famiglia potrà beneficiare di una sola dote (valore minimo 50 euro, valore massimo 200 euro). Nessuna limitazione è prevista in caso di nuclei familiari in cui è presente un minore con disabilità.

La domanda può essere presentata da uno dei genitori (o dal tutore in possesso di apposita documentazione legale) conviventi con il minore fino alle ore 16.30 del 31 ottobre 2018. La domanda deve essere presentata esclusivamente attraverso l’applicativo SIAGE sul sito di Regione Lombardia.

Per informazioni più dettagliate, visitare il sito di Regione Lombardia.

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilitā

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign