Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitā alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitā

A cura di Ledha

Ultime notizie

23/06/2022

Milano, torna il Buono taxi

Dal 21 giugno č nuovamente attiva l'agevolazione che consente alle persone con disabilitā motorie di utilizzare il servizio di auto pubbliche per spostarsi. Ecco come richiederlo

Dal 21 giugno è nuovamente attivo il Buono Taxi, l’agevolazione che consente alle persone con difficoltà motorie (persone con disabilità o malattie croniche, persone vulnerabili o donne incinte) o in difficoltà economiche di utilizzare il servizio di auto pubbliche per gli spostamenti nella città di Milano utilizzando il taxi o un servizio di noleggio con conducente (Ncc). Ciascun buono erogato ha un valore di 200 euro e permette la copertura al 100% del valore della corsa fino a un massimo di 20 euro. Eventualmente è rinnovabile, fino a esaurimento fondi.

Quindi, se l’importo della corsa è di 18 euro, questo costo potrà essere interamente coperto dal buono viaggio. Se invece l’importo è di 25 euro, il valore del buono è di 20 euro e la corsa costerà al cittadino solo i 5 euro restanti.

Possono beneficiare di questa misura i cittadini residenti a Milano a partire dai 65 anni d’età, le donne in gravidanza, le persone affette da malattie che necessitano di cure continuative, quelle con mobilità fisica ridotta, con patologie accertate, anche temporanee, e quelle soggette a terapie salvavita. A questo elenco si aggiungono le persone appartenenti a nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica e tutti i cittadini in stato di bisogno, con un Isee pari o inferiore a 28mila euro e persone disoccupate o in cassa integrazione. Per tutti, il beneficio è valido anche se accompagnati. 
 
Per coloro che si sono già iscritti alla piattaforma del Comune, la nuova opzione partirà in automatico, per i nuovi utenti sarà necessario pre-iscriversi al servizio attraverso la piattaforma online, rilasciando i propri dati anagrafici e autocertificando la propria appartenenza ad una delle categorie beneficiarie dell’agevolazione. Chi aveva un credito residuo della precedente iniziativa, potrà utilizzarlo anche quest’anno. 

L’utente riceverà una conferma di attivazione e quando vorrà usare l’agevolazione sarà sufficiente mostrare la tessera sanitaria al tassista che ha aderito all’iniziativa, il quale grazie all'app già scaricata sul cellulare, inserirà il codice fiscale dell’utente per la verifica e a fine corsa il costo del viaggio. 


I tassisti che hanno finora aderito all’iniziativa scaricando l'app e registrandosi per il servizio sono 3.005. Sono 5.011 i beneficiari che hanno usufruito del servizio almeno una volta, per un totale di 50.106 viaggi totali. 

Condividi: Facebook Linkedin Twitter email Stampa