Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilità

A cura di Ledha

Archivio notizie

13/04/2008

Un nuovo CDD a Vimercate

Sabato 19 aprile taglio del nastro del nuovo Centro Diurno per persone con Disabilità voluto dai 29 Comuni del trezzese e del vimercatese consorziati nell'azienda speciale Offertasociale.

Il centro potrà accogliere in tutto 30 utenti ma la loro "entrata" sarà progressiva: si partirà con una quindicina di ospiti per poi arrivare alla fine del 2009 a poter rispondere all'esigenza di 30 famiglie. Il nuovo Cdd è stato realizzato da Offerta sociale, l'azienda speciale di Servizi alla persona alla quale fanno capo i Comuni del vimercatese, da tempo attivi sul problema del "durante e dopo di noi", ovvero su progetti di accoglienza, socializzazione autonomia possibile per persone con disabilità. Sarà gestito dalla cooperativa Solaris di Triuggio che per i progetti di sollievo si avvarrà della collaborazione della cooperativa Castello di Trezzo. Il costo annuale, quantificato in 299 mila euro, sarà coperto per il 60 per cento dai Comuni (122 mila euro). Ormai il centro è pronto, mancano solo le sistemazioni delle aree esterne e la conferma dell'accreditamento regionale. L'esigenza di avere una struttura diurna è una delle tante domande che sono arrivate in questi anni dal territorio, da parte soprattutto delle famiglie che hanno incominciato, in collaborazione con l'Osservatorio disabili, ha organizzare incontri per discutere del problema del "dopo di noi", ma anche del "durante". Quello che conta per tutti è la qualità della vita di bambini, ragazzi e adulti diversamente abili. E questi centri si occupano appunto di cura della persona e socializzazione, oltre che dei progetti sollievo, che servono per "scaricare" le famiglie, attraverso per esempio una vacanza estiva, dove il figlio possa essere accudito e i genitori possano avere una pausa ad una quotidianità problematica. A Vimercate c'è anche il Cse (centro socioeducativo) dei piccoli, ma una volta arrivati a 14 anni, non sempre le liste di attesa permettono di frequentare qualche centro del territorio. Offerta sociale in questi anni ha quindi risposto a questo bisogno con la progettazione e la realizzazione del centro di via Passirano.

 

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilità

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign