Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilità

A cura di Ledha

Archivio notizie

30/01/2009

Vota la convenzione: il sì della Provincia di Milano

Il Consiglio Provinciale del capoluogo lombardo ha approvato all'unanimità l'ordine del giorno con cui si adotta la Convenzione come linea guida per le politiche sociali in materia.

Il 28 gennaio, proprio nel giorno in cui il Disegno di Legge di ratifica della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità è stato approvato dal Senato il Consiglio Provinciale del capoluogo lombardo ha approvato, con voto unanime, un ordine del giorno che impegna il presidente della Provincia stessa, Filippo Luigi Penati, e la sua Giunta ad adottare la Convenzione quale linea guida per le politiche sociali della Provincia in materia.

Si tratta così di un'altra adesione eccellente alla campagna "Vota la convenzione" lanciata da LEDHA il 16 dicembre 2008 con la richiesta alle istituzione di adottare e ratificare la Convenzione Onu. È stata inviata una lettera in cui si richiede ai parlamentari eletti in Lombardia di adoperarsi attivamente per la rapida ratifica a livello nazionale ed ai consiglieri regionali, provinciali e comunali affinché le rispettive assemblee votino documenti analoghi a livello locale. E così ha fatto la Provincia di Milano. Tutte le adesioni sono registrate nella dedicata sezione "Vota la convenzione!" di questo sito.

«L'approvazione di questo ordine del giorno da parte dell'intero Consiglio - ha dichiarato Ombretta Fortunati, consigliera delegata della Provincia di Milano alla Partecipazione e alla Tutela dei Diritti delle Persone con Disabilità e primo firmatario dell'ordine del giorno stesso - dimostra quanto il tema sia di primaria importanza per tutti i componenti. Adottare il documento quale linea guida per la Provincia e individuare percorsi concreti e partecipati per garantire il monitoraggio dei principi sanciti dalla Convenzione sul territorio provinciale, credo rappresentino concreti passi in avanti per il raggiungimento di una società in cui i valori di giustizia, cittadinanza e solidarietà siano attuati».

Anche Vincenzo Ortolina, presidente del Consiglio Provinciale, si è espresso sul tema, affermando che «il voto unanime su questo ordine del giorno è la dimostrazione della sensibilità della nostra assemblea verso i diritti dei disabili, anche grazie all'importante lavoro che il consigliere Fortunati ha svolto in questi anni».

Per l'occasione, ancora Fortunati ha voluto soffermarsi in generale sulla situazione dei diritti delle persone con disabilità: «Nel nostro Paese la Convenzione non crea nuovi diritti, ma intende dare più forza a quelli già previsti, anche attraverso l'istituzione di forme di monitoraggio finalizzate a favorire e verificare l'attuazione reale dei principi sanciti. E tuttavia in Italia vengono ancora rilevati dati preoccupanti rispetto alla concreta inclusione delle persone con disabilità: ad esempio, a fronte del 6,8% di tasso di disoccupazione nel mercato ordinario del lavoro, quello delle persone con disabilità supera addirittura il 75%».

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilità

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign