Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilità

A cura di Ledha

Archivio notizie

02/02/2009

LEDHA ed i suoi primi trent'anni

Ripercorsi dal Presidente trent'anni che hanno portato LEDHA a rappresentare un punto di riferimento per la difesa e la dignità delle persone con disabilità.

Era il 19 settembre 1979, quando sul Corriere della Sera appariva un articolo intitolato "Nasce una lega per la difesa in tribunale degli handicappati".
In quell'articolo veniva descritta a tinte fosche la situazione italiana dei "portatori di handicap"; un Paese senza leggi e tutele giuridiche per questa fascia di popolazione e con una circolare del Ministero del Lavoro che escludeva (legge 482) gli "handicappati psichici" dalle liste di collocamento.
E' in questa situazione che matura da parte di un "manipolo di persone coraggiose", per lo più genitori di persone con disabilità gravi, la decisione di cercare di mettere insieme le diverse Associazioni di categoria per dare vita ad una federazione forte che potesse tutelare maggiormente i diritti e la dignità delle persone con disabilità: nasce così la LEDHA - lega per i diritti degli handicappati.
Tanta acqua è passata sotto i ponti da quella data... e non solo il mondo ha visto cambiare radicalmente una quantità di cose (dalla caduta del muro di Berlino... al primo presidente di colore americano), ma anche il nostro Paese ha conosciuto cambiamenti storici a partire dalla scomparsa dei partiti che hanno costruito la Repubblica Italiana dopo il Fascismo.
Attraverso queste trasformazioni è passata anche LEDHA e anche l'orizzonte delle persone con disabilità è mutato.
Sono state approvate Leggi importanti che hanno migliorato la vita di noi tutti:
- Legge 9 gennaio 1989, n. 13, "Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati."
- Legge 5 febbraio 1992, n. 104, Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate.
- D.P.R. n° 503 del 24 luglio1996, regolamento recante norme per l'abolizione delle barriere architettoniche negli edifici, negli spazi e nei servizi pubblici.
- Legge 21 maggio 1998, n.162, "Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 104, concernenti misure di sostegno in favore di persone con handicap grave".
- Legge 12 marzo 1999, n. 68, Norme per il diritto al lavoro dei disabili.
- Legge 328 del 8 novembre 2000, legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi dei servizi sociali.
Anche a livello mondiale il tema della disabilità è stato affrontato sempre più in modo incisivo. La parola DIRITTI delle persone con disabilità ha assunto sempre più un valore cogente:
- nel 1981 l'ONU indice l'Anno internazionale delle persone handicappate
- nel 1993 l'Assemblea Generale adotta le Regole standard per l'uguaglianza di opportunità delle persone con disabilità
- nel 2001 viene costituito il Comitato Ad Hoc, insieme di delegazioni degli Stati membri con l'incarico non semplice della stesura della Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità.
- Nel marzo 2002, in occasione del congresso Europeo sull'invalidità, viene approvata la "Dichiarazione di Madrid - la non discriminazione più azione positiva è uguale a integrazione sociale"
- Nel 2003 si celebra l'anno europeo delle persone con disabilità il cui slogan "Nulla su di Noi senza di Noi" diventa il punto di riferimento per tutto il mondo associativo che si occupa di disabilità.
- Il 13 dicembre 2006 viene approvata in via definitiva la Convenzione ONU sui diritti delle Persone con disabilità.

In tutto questo percorso LEDHA ha cercato di recepire in modo attivo i cambiamenti della società, cercando sempre di rappresentare innanzitutto un megafono per le famiglie e le persone con disabilità che nel corso degli anni hanno visti negati i propri diritti di cittadini di questo Paese.

LEDHA nel corso degli anni ha saputo e dovuto rinnovarsi per riuscire ad essere all'altezza delle sfide che il mondo d'oggi ci pone. E' stata rafforzata in modo significativo la struttura organizzativa della Federazione. Abbiamo accettato di far parte attiva della FISH, di cui oggi siamo referenti regionali, abbiamo tessuto rapporti concreti con il FORUM del terzo settore, siamo tra le realtà attive del Ciessevi.
Oggi possiamo affermare, senza ombra di smentita, che LEDHA rappresenta un punto di riferimento per tutto il mondo associativo nazionale che si occupa di disabilità.

Tutto questo grazie a tutte le persone che nel corso di questi trent'anni si sono alternate nel garantire l'esistenza di questa organizzazione e che hanno saputo, fra mille difficoltà, farla crescere e diventare quello che oggi è: "un ancoraggio sicuro" per l'affermazione dei diritti, della dignità e della qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie nella nostra regione.
A tutte queste persone, a tutte le Associazioni che rappresentano il nostro tessuto sociale, un mio doveroso e sincero omaggio e un sentito ringraziamento a tutti gli Operatori che oggi lavorano per LEDHA garantendo un alto livello di professionalità a costo anche di importanti sacrifici.

E' per questo che quest'anno vogliamo rendere omaggio alla nostra storia attraverso l'avvio di importanti progetti e la promozione di una serie di iniziative culturali e, perchè no, ludiche che ci permetteranno di affermare con forza e con orgoglio: "la LEDHA siamo Noi".

Il logo del "trentennale LEDHA" ed altre novità a livello di comunicazione vogliono ricordare che per noi questo è un anno importante.

Fulvio Santagostini - presidente LEDHA

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilità

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign