Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio notizie

06/03/2014

Un protocollo d'intesa per la cooperazione sociale in Lombardia

Alleanza delle cooperative italiane ha siglato con il Pirellone un documento in cui si impegna a promuoverne il ruolo, anche in vista di Expo. Alberto Fontana: "Riconoscimento importante".

Regione Lombardia e Alleanza delle cooperative italiane Lombardia hanno siglato un protocollo d'intesa per lo sviluppo della cooperazione sociale sul territorio in cui si evidenzia il ruolo e il lavoro svolto dalla cooperative. Tra gli obiettivi da raggiungere, l'aumento ed il coinvolgimento delle cooperative stesse nelle procedure di affidamento di lavori, servizi e forniture attraverso il convenzionamento ex articolo 5 della legge 381 (con l'attivazione di una sperimentazione che coinvolga solo alcuni enti del sistema regionale) e un incremento del tasso di partecipazione delle cooperative sociali alle gare per l'affidamento di beni e servizi. Quest'ultimo punto da raggiungere tramite un'azione congiunta con ARCA Lombardia volta ad evidenziare la possibilitÓ di avvalersi delle cooperative sociali per l'affidamento di beni e servizi.
Altri obiettivi al centro del protocollo, la promozione di adeguate iniziative volte alla definizione di nuove categorie di persone svantaggiate inseribili nelle cooperative di tipo B, e la redazione di Piani Operativi contenenti obiettivi specifici, azioni mirate e indicatori di risultato che consentano di monitorare l'andamento delle sperimentazioni.
“Un riconoscimento importante delle cooperative sociali come soggetto capace di fare impresa e di svolgere un ruolo fondamentale nell'inclusione sociale e lavorativa", sottolinea Alberto Fontana, presidente della cooperativa "Spazio Aperto". Ora occorre fare un passo in pi¨ e affiancare al riconoscimento "politico" del ruolo delle cooperative sociali un sostegno pratico: "Ci auguriamo che ci sia un seguito concreto a questo documento. E che la Regione e le aziende partecipate affidino parte delle proprie commesse alle cooperative", aggiunge Alberto Fontana.
Un protocollo che acquisisce un valore ancor pi¨ rilevante in vista di Expo. Nel testo sottoscritto dalla Regione si specifica che "i contenuti di questo Protocollo saranno promossi e veicolati, con l'obiettivo di estenderne l'applicazione anche agli Enti locali tramite specifici momenti di approfondimento tecnico-amministrativo organizzati sul territorio regionale anche in vista di Expo 2015". Ma, sottolinea Alberto Fontana, fermarsi solo al tema delle commesse sarebbe riduttivo: "Non dobbiamo dimenticare l'aspetto culturale e comunicativo di un evento come questo. Che sarÓ un importante biglietto da visita per tutto il Paese".

Il testo del protocollo Ŕ consultabile cliccando qui

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilitÓ

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign