Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio notizie

12/01/2015

A Milano, un master sulle gravi disabilitÓ

Un anno di lezioni e tirocini per formare figure specializzate, con competenze anche di tipo infermieristico e clinico-assistenziale. Termine per le iscrizioni, lunedý 2 febbraio.

C'Ŕ tempo fino a lunedý 2 febbraio per iscriversi al master universitario di primo livello "Presa in carico di persone con grave disabilitÓ" promosso dall'UniversitÓ degli Studi di Milano in collaborazione con il centro clinico "Nemo" e la sezione infermieristica dell'azienda ospedaliera Niguarda di Milano. "Il corso ha una durata di un anno - spiega Valeria Sansone, direttore del centro clinico "Nemo" e ricercatore confermato all'UniversitÓ degli Studi di Milano -. Il corso andrÓ a formare figure professionali specializzate che, grazie a competenze di tipo tecnico-infermieristico, sono in grado di gestire meglio il paziente con grave disabilitÓ". Una formazione ad ampio spettro, che offre anche maggiore possibilitÓ di trovare un impiego in ambiti professionali molto diversi.

Il corso si ispira alla figura del nurse coach presente nel mondo sanitario nord-americano. "In Italia c'Ŕ giÓ la figura del case manager, che per˛ manca completamente di competenze infermieristiche e clinico-assistenziali", spiega Valeria Sansone. L'intento Ŕ riportare al centro il paziente, aiutarlo e sostenerlo nel suo percorso di malattia, creando una rete assistenziale in grado di accompagnare durante tutte le fasi della malattia.

Il professionista alla fine del corso con le competenze acquisite dovrÓ essere in grado di delineare il miglior percorso di presa in carico per la persona e la sua famiglia permettendogli di esprimere al meglio le sue potenzialitÓ nella reintegrazione domiciliare o territoriale. FinalitÓ ultima, Ŕ quella di facilitare il passaggio dalla fase di presa in carico altamente specialistica (ospedale) a quella domiciliare o territoriale.

Il corso si rivolge ai laureati in Medicina e chirurgia, Infermieristica, Infermieristica pediatrica, Fisioterapia, Logopedia, Terapia occupazionale, Educatore professionale e Servizio sociale (o titoli riconosciuti equipollenti ex legge). Il corso si svilupperÓ in moduli ed Ŕ prevista didattica frontale (342 ore), e-learning (108 ore) e laboratori (54 ore). ╚ previsto inoltre un periodo di tirocinio formativo (250 ore) presso strutture accreditate tra cui l'ospedale Niguarda, il centro clinico "Nemo", l'Istituto europeo di oncologia, il centro traumatologico ortopedico - Icp, l'Asl Milano.

Ci sono ancora sette posti disponibili e il termine ultimo per le iscrizioni Ŕ il 2 febbraio. Il contributo d'ammissione Ŕ di 2.582 euro "ma ci saranno delle borse di studio", spiega Valeria Sansone. Per maggiori informazioni, contattare la segreteria organizzativa: masterdisabilita@unimi.it

Condividi: Facebook Linkedin Twitter email Stampa