Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilità

A cura di Ledha

Archivio notizie

07/11/2007

Il Turismo Accessibile

Uscire, divertirsi, andare in vacanza. Lo Sportello Vacanze Disabili di AIAS MIlano presenta le condizioni necessarie per costruire opportunità di turismo accessibile senza ostacoli né difficoltà.

Fra i clienti con Bisogni Speciali rientrano non solo le persone con disabilità fisiche, mentali o sensoriali ma anche con esigenze dietetiche o con allergie; con particolari esigenze di mobilità (donne in gravidanza o persone col passeggino); con problemi di salute (cardiopatici, asmatici, dializzati ecc); persone anziane ecc.
Chiunque quindi può trovarsi nella condizione di usufruire di un turismo realmente accessibile, un turismo migliore per tutti.

In questi anni sono aumentate le proposte turistiche accessibili ma restano comunque inferiori rispetto alla domanda dei potenziali turisti con bisogni speciali.
C'è ancora molto da fare da parte di enti e istituzioni pubbliche preposte al turismo (assessorati al turismo di regioni, province, comuni, APT, IAT, uffici turistici ecc) che dovrebbero fornire al turista con bisogni speciali le informazioni necessarie per vivere una vacanza appagante senza "Barriere". Spesso il simbolo di accessibilità indicato negli annuari alberghi e nei vari elenchi forniti dagli uffici turistici è indicato sulla base delle dichiarazioni dei gestori delle strutture ricettive che spesso non conoscono obiettivamente i criteri che determinano l'accessibilità di una struttura, segnalando a volte come accessibile una struttura con diversi ostacoli.
Occorre poi che sia accessibile l'intero pacchetto turistico. Se pensiamo ad una vacanza al mare o in una città d'arte non si può garantire la fruibilità solo per la struttura ricettiva (albergo, villaggio ecc) ma di tutti gli aspetti che caratterizzano la vacanza, quali: la piscina, la spiaggia, i ristoranti, i monumenti.
Il turista con bisogni speciali ha oggi a disposizione vari strumenti per reperire delle informazioni affidabili, sportelli informativi, associazioni e cooperative, guide e agenzie.
Gli Sportelli Informativi sul turismo accessibile, sviluppatisi nel corso degli anni grazie alla collaborazione degli enti pubblici e del privato sociale, non organizzano direttamente la vacanza, ma forniscono tutte le risposte necessarie per poter organizzare al meglio il viaggio.
In Italia esistono diverse organizzazioni che propongono vacanze fruibili dalle persone disabili con la possibilità di richiedere un'assistenza adeguata. Si tratta di cooperative, associazioni, che hanno proposte di vacanza differenziate.
Le proposte provenienti dal mondo del turismo non sono ancora molte rispetto al ventaglio di viaggi e vacanze proposti. Solo alcune agenzie viaggi hanno proposte accessibili. Si trovano offerte per viaggi organizzati in Italia ed in Europa ma anche in mete e lidi nel resto del mondo. Negli ultimi anni si percepisce una maggior apertura e sensibilità verso il diritto alla mobilità del cittadino con disabilità e verso l'opportunità anche economica che esso rappresenta. Sono sempre più numerosi gli operatori turistici che si dichiarano in grado di approntare proposte fruibili anche da clienti con bisogni speciali: in parecchi casi le modalità operative descritte non sono del tutto convincenti in termini di affidabilità, mentre in altri si percepisce una discreta preparazione di fondo sull'argomento. Ciò che in generale manca quasi completamente è la capacità degli operatori di comunicare in modo chiaro, preciso e trasparente l'esistenza di proposte turistiche accessibili e il loro reale grado di fruibilità. Sui cataloghi, depliant e materiale di vario genere, questo tipo di informazioni sono spesso assenti o veicolate in modo troppo stringato, magari ridotte al ruolo di semplici note difficilmente individuabili e decifrabili. Ciò rivela non solo una scarsa competenza in materia di comunicazione sul turismo accessibile ma anche la quasi totale assenza di una consapevole politica di marketing rivolta ai clienti con bisogni speciali. Se è vero che l'offerta è in grado di stimolare la domanda, se ne deduce che nel campo del turismo accessibile la strada da percorrere è ancora molta, sebbene pare che il meccanismo si sia finalmente messo in movimento.

A cura dello Sportello Vacanze Disabili - AIAS Milano Onlus

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilità

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign