Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilità

A cura di Ledha

Archivio appuntamenti

Milano - 31/03/2008

Metti in comune la disabilità alla settimana della salute

Aperto dal Comune di Milano il bando per la selezione di progetti per la realizzazione della settimana di sensibilizzazione che si terrà dall'8 al 15 giugno.

L'Assessorato della Salute del Comune di Milano realizza la seconda edizione della "Settimana della salute" attraverso iniziative che si svolgeranno nelle nove zone cittadine, dall'8 al 15 giugno. Gli obiettivi del progetto sono tesi alla sensibilizzazione di problematiche relativi ai grandi temi della salute, dei corretti stili di vita tra i quali la corretta alimentazione ed un'adeguata attività fisica, del benessere e della cura di sé, per favorire una condizione di salute da intendersi come benessere psico-fisico complessivo e non solo come assenza di malattia.
Forti della grande partecipazione e dell'alto gradimento manifestato dai milanesi nella precedente edizione per le azioni di screening e consulti gratuiti erogati sul territorio, l'Assessorato alla Salute vuole implementare in questa edizione azioni di prevenzione, con particolare attenzione alle patologie metaboliche, oncologiche e cardiovascolari. In tale ottica, l'Ammnistrazione comunale intende valutare progetti ed eventi per tutta la cittadinanza indirizzati prevalentemente alle famiglie, ai bambini, ragazzi, single, immigrati, alla terza età nonché alle fasce deboli e a persone con disabilitò. Nell'ambito della settimana verrà dato luogo ad una giornata denominata "Metti in comune la disabilità" che prevede azioni ed iniziative per le persone con disabilità e le loro famiglie, con la volontà di coinvolgere le Associazioni, anche nell'ottica della valorizzazioni delle eccellenze presenti nella città di Milano. In questo senso le Organizzazioni sono invitate a presentare le loro iniziative entro il 31 marzo.

Condividi: Facebook Linkedin Twitter email Stampa