Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilità

A cura di Ledha

Archivio appuntamenti

Osio Sotto - 11/10/2008

La comunità che accoglie

Incontro pubblico promosso dalla cooperativa l'Impronta per dialogare sul “dopo di noi”, la disabilità e le relazioni con il territorio, a fronte della realizzazione di un appartamento protetto.

Nel panorama delle soluzioni residenziali per persone disabili ve ne sono alcune che mettono in risalto il ruolo e la progettualità delle famiglie trasformandoli in risorse di cui anche altri, oltre al proprio congiunto, possano fruire. Sovente tali soluzioni nascono per garantire il benessere del proprio familiare, per individuare risposte tempestive alle domande che il "dopo di noi" pone, per salvaguardare e valorizzare relazioni costruite nel tempo.
Questi progetti racchiudono in sé potenzialità che, pur non essendo immediatamente percepibili, costituiscono
gran parte del loro valore poiché possono diventare patrimonio condiviso dalla comunità che li ospita, moltiplicatore di relazioni, stimolo a collaborazioni più ampie, volano di idee e pensieri, rivelatore delle ricchezze e delle risorse, in termini di accoglienza e apertura, di un territorio. L'incontro pubblico "La comunità che accoglie" intende, nella prima parte, illustrare il progetto che ha portato alla nascita dell'appartamento protetto di Osio Sotto, gestito dalla Cooperativa sociale "L'impronta" di Seriate, esito di un cammino di riflessione e di ricerca avviato da una famiglia. L'incontro vuole ripercorrere i passi del progetto dalla sua genesi fi no allo sviluppo attuale per il quale sono risultate fondamentali le relazioni con il territorio che accoglie la realtà residenziale. Per tale ragione, nella seconda parte, il dialogo tra e con gli attori del territorio porrà al centro del confronto l'idea di comunità e la sua vocazione a costruire forme di accoglienza, di ascolto, di integrazione.
Martin Heidegger scriveva "Solo se abbiamo la capacità di abitare, possiamo costruire". Solo abitando la comunità di cui si è parte possiamo contribuire a costruire relazioni seguendo piste conosciute o inventando inedite traiettorie.

alle ore 15, presso il Centro Sociale Barbisotti (via Libertà, 40 - Osio Sotto)

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilità

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign