Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilità

A cura di Ledha

Archivio appuntamenti

Bergamo - 10/11/2009

Master in Psicomotricità

Aperte le iscrizioni per il master presso l'Università degli Studi di Bergamo.

"Incontrare l'altro... al di là della parola" ( M. Groppo)
La psicomotricità offre un terreno di incontro tra le dimensioni corporee e
mentali dell'individuo, si riconosce in una visione globale della persona e
fa del corpo il suo ambito di azione e ricerca. Nel bambino le esperienze
corporee costituiscono una risorsa privilegiata di relazione e di
apprendimento che gli consentono di sviluppare la propria autonomia ed
identità: con il corpo, attraverso il gioco, il bambino sente, conosce,
ascolta, cresce. E' un corpo che si relaziona al mondo nel suo agire
individuale e con gli altri e che trova nelle emozioni il proprio motore di
crescita, di confronto, di scoperta.
A livello formativo la metodologia psicomotoria, attraverso le esperienze
di vissuto corporeo, permette agli operatori di entrare in contatto con
gli aspetti corporei della relazione per integrarli con quelli verbali e
del pensiero.
Il percorso del Master propone a chi opera in contesti in cui la
relazione è il principale terreno di confronto e di scambio, di ritrovare e
rinnovare quell'attenzione alla dimensione corporea che caratterizza
l'interazione nel processo educativo.

La finalità del Master è di fornire supporto per l'acquisizione delle
competenze metodologiche dell'intervento psicomotorio e della sua
progettazione in ambito educativo e di prevenzione

Obiettivi formativi :
- Formare professionisti all'uso delle tecniche di
Psicomotricità
- Potenziare le capacità di ascolto dell'altro e di
attenzione alla relazione
- Dotare gli operatori di strumenti di lettura e di
intervento a partire dai vissuti psicomotori, di comunicazione non
verbale e di espressività corporea propri e dei bambini
- Integrare le capacità di comprensione delle problematiche
legate al disagio del bambino nel suo processo di sviluppo.
- Sviluppare le conoscenze delle correlazioni tra
movimento/azione e mobilizzazioni profonde del pensiero e degli
affetti
- Promuovere il gioco come veicolo di crescita psicologica
del bambino
- Offrire strategie di lettura del contesto dell'intervento
con approccio sistemico e di lavoro in rete
- Acquisire competenze di comunicazione con gli adulti
coinvolti nella relazione con il bambino.

STRUTTURA DIDATTICA DEL MASTER

La struttura del percorso formativo si articola in 9 aree tematiche
Pedagogia della psicomotricità
Lo sviluppo e l'evoluzione del sé
Lo sviluppo psicomotorio e l'osservazione nei contesti educativi
Epistemologia della relazione sessuata
Teoria e metodologia dell'osservazione psicomotoria
La prevenzione del disagio in età evolutiva
La gestione del gruppo in psicomotricità
La comunicazione e lo sviluppo della relazione nei gruppi
Metodi e tecniche della psicomotricità

Ogni area prevede piani diversi di formazione che si svilupperanno
alternando momenti di:
Formazione personale: In quest'area si inseriscono i vissuti psicomotori,
di comunicazione non verbale e di espressività corporea. Partendo da
situazioni di vissuto corporeo i corsisti sono condotti, durante la
verbalizzazione, ad una maggiore consapevolezza delle proprie modalità di
interazione. Nella stessa area verranno proposti laboratori esperienziali
di comunicazione .
Formazione teorica: In quest'ambito si inseriscono lezioni e seminari che
offrono conoscenze relative alle basi teoriche della psicomotricità e delle
discipline collegate.
Formazione pratica:Quest'area comprende attività di tirocinio guidato,
esercitazioni in aula, gruppi di studio e raccordo, che permetteranno di
approfondire le competenze individuali a livello osservativo, metodologico
e di progettazione psicomotoria nel settore educativo e di prevenzione.
I tirocini saranno svolti in strutture idonee e con psicomotricisti
esperti.

 

.

Il Master della durata di 16 mesi , pari a 1500 ore, per un totale di 60
Crediti Formativi Universitari, è così strutturato:
400 ore di formazione in aula,
300 ore di tirocinio/progetto di ricerca,
600 ore studio individuale,
200 ore di elaborazione tesi finale.

REQUISITI D'AMMISSIONE
Il numero massimo dei posti disponibili è 30, Il numero minimo è 15.

Sono ammessi alla frequenza del corso di Master di I livello i possessori
di:
Diploma Universitario (V.O.);
Laurea Triennale (N.O.)
Laurea quadriennale o quinquennale (V.O.);
Laurea specialistica (N.O.).
Titolo accademico estero riconosciuto idoneo.

IL MASTER AVRA'INIZIO IL 21 Novembre 2009 e terminerà entro marzo 2011.
Termine iscrizioni 31 Ottobre 2009
Calendario lezioni
La frequenza è obbligatoria
Sono previsti due week-end al mese: il venerdì dalle 16.30 alle 19.30 e il
sabato dalle 9.00 alle 18.00
e alcune domeniche.
L'orario potrà subire modifiche per sopravvenute motivate esigenze
didattico-organizzative.

Sede: Facoltà di Scienze della Formazione,
CERTIFICAZIONE FINALE
La partecipazione al Master sarà certificata da un Diploma di Master
rilasciato, previo conseguimento dei CFU previsti dal piano didattico,
dall'Università degli Studi di Bergamo.
I possessori del Diploma di Master che intendessero proseguire gli studi
presso l'Università degli Studi di Bergamo potranno chiedere il
riconoscimento dei CFU acquisiti durante il master. L'eventuale
riconoscimento totale o parziale dei CFU acquisiti sarà oggetto di
valutazione da parte della competente struttura didattica.

Il bando con le informazioni dettagliate, i moduli di iscrizione, le date
di selezione, avvio e pagamenti
sono disponibili all'indirizzo:www.unibg.it/masterbg

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilità

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign