Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio appuntamenti

Milano - 25/02/2010

Imperfezione e Cittadinanza umana

Evento organizzato dalla Cooperativa Sociale Spazio Aperto presso il Centro Congressi Fondazione Cariplo Via Romagnosi, 8 Milano dalle ore 9 alle ore 13.00

Programma
Proiezione del corto di Fausto Caviglia - Road Movie La sfida dell'armonia. UnicitÓ e inclusione


Claudio Arrigoni giornalista, autore di Paralimpici

Luca Bellini Presidente Fondazione Idea Vita

Giulio Boscagli Assessore alla Famiglia e SolidarietÓ sociale della Regione Lombardia
Claudia Fiaschi Presidente Gruppo Cooperativo Nazionale CGM Welfare Italia

Giampiero Griffo Presidente Disabled People's International Europa

Giampaolo Landi di Chiavenna Assessore alla Salute delComune di Milano

Paolo Aliata tutor Lega per i diritti delle persone con disabilitÓ - Ledha

Massimo Pagani Assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Milano

Vincenzo Russo Direttore Osservatorio nazionale permanente sulla comunicazione e la disabilitÓ della Fondazione UniversitÓ Iulm


Francesca Savi Presidente Spazio Aperto Servizi

Matteo Schianchi storico, autore di La Terza Nazione del mondo

Monica Villa Programme Officer Area Servizi alla Persona
Fondazione Cariplo

Flaviano Zandonai sociologo, segretario IRIS Network - Istituti di
Ricerca delle Imprese sociali

Sono invitati
Letizia Moratti Sindaco di Milano
Roberto Formigoni Presidente della Regione Lombardia
Guido PodestÓ Presidente della Provincia di Milano
Modera
Alberto Fontana membro CdA Fondazione Telethon e Presidente nazionale Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare


In questa societÓ che fa della bellezza e della prestazione un modello dominante, le persone con disabilitÓ testimoniano che l'imperfezione Ŕ elemento connaturato all'uomo, aiutandoci a capire che la diversitÓ Ŕ parte della comune ricerca umana di armonia e felicitÓ.
E' possibile parlare di diritti di cittadinanza per costruire attraverso nuovi linguaggi e molteplici conoscenze una cultura dell'inclusione delle persone con disabilitÓ che sappia passare dalla riflessione all'impegno?
E possibile un approccio sociale al tema della disabilitÓ che sappia passare dalla gestione dell'emergenza alla progettazione della vita, per trovare e sperimentare insieme alle famiglie percorsi condivisi di crescita e autonomia di bambini, giovani e adulti?

Condividi: Facebook Linkedin Twitter email Stampa