Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilità

A cura di Ledha

Archivio appuntamenti

Como - 30/09/2010

In cammino per riscoprire Como e dintorni

COMO. Un portale-guida per (ri)scoprire Como a piedi, con grande attensione alle barriere architettoniche e alla sostenibilità.

È il bel progetto che l'associazione Iubilantes (nella foto la presidente Ambra Garancini) ha promosso - in collaborazione con Regione e Provincia, Fondazione provinciale della Comunità comasca, Unione ciechi e ipovedenti, Associazione del volontariato comasco e Politecnico - e che verrà presentato nell'ambito di Parolario giovedì 9 settembre in biblioteca.
Il sito si chiama Cammina Città (www.camminacitta.it) e propone una serie di percorsi urbani «sostenibili e accessibili», nel nome di una cultura aperta a tutti e con l'ausilio del più diffuso medium tecnologico, internet. Percorsi che sono stati pensati anche per essere fruiti da persone affette da disabilità, in particolare legate alla vista - infatti sono stati validati dall'Unione italiana ciechi - grazie alla precisa indicazioni delle barriere architettoniche che si trovano strada facendo. I primi quattro percorsi riguardano Como, un quinto è relativo ad Argegno, ma il progetto è aperto a tutte le città e i paesi che vogliono ripensare il loro territorio sotto il profilo dell'accessibilità e della sostenibilità. Tutti i percorsi sono a piedi, come è nella filosofia di Iubilantes.
Il Percorso 1 collega il Duomo, centro ideale della città di Como, con i più importanti edifici religiosi posti nella zona orientale della convalle, fino al Monte di Brunate; il Percorso 2, dedicalo alle tappe della processione della Settimana Santa, unisce la Basilica della SS. Annunciata, a ovest della città, con il centro città e con i quartieri meridionali cittadini; il Percorso 3 è orientato verso il monte Croce e il parco della Spina Verde, il Percorso 4 collega l'antica chiesa di S. Giuiliano in Pomario con la Cappella della Nosetta sull'antica via per Torno. L'itinerario di Argegno invece ricalca l'antico percorso che dall'attuale parrocchiale portava nel centro storico e poi saliva alla chiesa di Sant'Anna. Si tratta di un percorso nello spazio e nel tempo che segnala anche i monumenti che non ci sono più o che hanno subito una diversa destinazione, per esempio sul sito dove sorgeva l'antica torre dei Viscardi ora c'è un bar, e dove si trovava il castello medievale vi è un poggio sormontato da villette.
Il sito si rivolge ai viaggiatori ma anche alle guide turistiche, che possono trovarvi validi supporti per la loro attività. È possibile infatti scaricare mappe, audioguide e schede relative ai singoli punti di interesse.
Barbara Faverio

 

Per ulteriori informazioni:

Iubilantes Organizzazione di Volontariato Culturale ONLUS

Via Vittorio Emanuele II, 45
22100 Como

tel. 031 279684
fax 031 265545

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilità

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign