Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio appuntamenti

Bergamo - 07/11/2013

Sala "Lombardia" dell'Asl di Bergamo - Via Gallicciolli, 4

Dalla relazione d'aiuto al Consenso Informato

"Le responsabilitÓ dell'Amministratore di sostegno". Convegno organizzato dall'Asl di Bergamo.


Sempre pi¨ spesso i Giudici Tutelari, nel decreto di nomina che definisce i contenuti dell'incarico dell'Amministratore di sostegno, indicano anche l'aspetto del consenso informato rispetto alle prestazioni e alle cure mediche. Questa situazione pone il problema della tutela e della garanzia del diritto di autodeterminazione in campo terapeutico - che si sostanzia attraverso la prestazione del consenso informato - di soggetti incapaci di intendere e di volere.
La difficoltÓ, in particolare degli amministratori volontari, di interpretare a posteriori e in modo corretto la volontÓ relativa al consenso del soggetto incapace di intendere e di volere ha sollevato infatti numerose problematiche non solo dal punto di vista tutelato, ma anche dal punto di vista del tutelante.

Per riflettere su questo tema, l'Asl di Bergamo ha organizzato per il 7 novembre 2013 (dalle ore 13.30 alle 18.30) il convegno "Dalla relazione d'aiuto al Consenso Informato. Le responsabilitÓ dell'Amministratore di sostegno" che si svolgerÓ presso la sala "Lombardia" dell'Asl di Bergamo (via Gallicciolli, 4). Al centro del convegno il ruolo e la responsabilitÓ dell'amministratore di sostegno, figura fondamentale per la tutela dei diritti delle persone con disabilitÓ, anziane e fragili.

L'iniziativa si pone l'obiettivo dicondividere con tutti gli attori della rete territoriale (istituzioni e volontari) riflessioni sulla relazione di cura, sul modo in cui la responsabilitÓ personale pu˛ tradursi in responsabilitÓ sociale nel momento in cui i processi decisionali coinvolgono pi¨ persone e la decisione interpella in modo "forte" l'etica e le convinzioni personali.

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilitÓ

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign