Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitą alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitą

A cura di Ledha

Prossimi appuntamenti

Monza - 09/04/2019

Urban Center Binario 7 - via Turati

Bisogni educativi speciali degli alunni e degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado

La relazione come elemento di inclusione sarą al centro del convegno promosso dal CTS di Monza e Brianza. Iscrizione obbligatoria sul sito

I moderni indicatori della scuola inclusiva e l’evoluzione della relazione nella rete saranno al centro del convegno “Bisogni educativi speciali degli alunni e degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado“ in programma il 9 aprile a Monza (Urban Center Binario 7 - via Turati) dalle ore 8.30 alle ore 17.30.

L’evento si aprirà con un intervento del Dirigente Soroldoni per sottolineare la tematica sulla quale i relatori sono stati invitati ad intervenire, ovvero: “La relazione come elemento per l’inclusione”. A seguire, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico, dott. Claudio Merletti, presenterà i dati dell'inclusione negli Istituti Scolastici di Monza e Brianza, essenziale punto di partenza per riflessioni sulla risposta della scuola agli alunni e alle loro famiglie e per ulteriori progettazioni.

I relatori esporranno riflessioni sulle seguenti tematiche:

  • La costruzione di un armonico coordinamento fra i diversi servizi che operano sul territorio per sottolineare, con sguardi psicologici e pedagogici, la necessaria coordinazione fra gli enti coinvolti nel piano di vita degli alunni.
  • L’implementazione di pratiche scolastiche inclusive come opportunità di sviluppo di un’identità positiva: l’inclusione come risultato di una didattica finalizzata alla promozione di tutte le dimensioni della personalità.
  • Il modello biopsicosociale e i determinanti della salute: un riferimento all’ICF, strumento elaborato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che è stato progressivamente recepito anche in Italia, soprattutto in ambito scolastico. La recente normativa italiana in materia di integrazione e inclusione indica l’ICF come modello di classificazione a cui far riferimento nella osservazione dell’alunno e nella progettazione di azioni educative che rispondano ai bisogni di valorizzazione e inclusione.
  • Inclusione scolastica e sociale: “uno sguardo all’indietro per non tornare indietro”: la scuola ha fatto grandi passi per favorire e attuare l’inclusione scolastica e sociale. Bisogna però tenere sempre alta l’attenzione per progettare ulteriori processi di coinvolgimento attivo degli alunni e degli studenti con BES nel loro piano di vita pensato “ad ampio raggio” anche verso l’Università e il mondo del lavoro.
  • I compiti dei docenti e la formazione: il ruolo dei docenti curricolari e di sostegno – tematica sempre attuale e al centro della progettazione dedicata agli alunni con BES, connessa imprescindibilmente con la formazione che contribuisce alla crescita dell’intera comunità professionale per diventare uno stile di lavoro collaborativo.
  • Nel pomeriggio i relatori parteciperanno a una tavola rotonda con riflessioni e approfondimenti delle tematiche presentate coordinata dal prof. Giancarlo Onger. Durante la manifestazione alcuni operatori saranno a disposizione per illustrare i servizi del CTS di Monza e Brianza. Il Convegno CTS è organizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico di Monza e Brianza, la Provincia di Monza e Brianza, il Comune di Monza, l’Università Bicocca di Milano, la Fondazione Comunità di Monza e Brianza, oltre ad ANFFAS e AIFA.

Iscrizioni sul sito del CTS di Monza e Brianza oppure a questo link

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilitą

Ledha Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands & MediaDesign