Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Persone con disabilitÓ

A cura di Ledha

Archivio opinioni

17 Novembre 2012

Una riflessione da condividere

di Antonio Bianchi

In occasione dell'evento "Un coro per i diritti" il Coordinamento bergamasco per l'integrazione una lettera di riflessione e augurio

A Ledha e ai partecipanti all'incontro con "Un coro per i diritti"


Crediamo che il pericolo pi¨ grande che stiamo vivendo in questo tempo, come si Ŕ presentato in altri tempi, in modi diversi ad ogni generazione, sia quello di vedere chiudersi il futuro, che la vita si inaridisca, che non ci sia altra possibilitÓ che chiudersi ciascuno nel suo piccolo particolare, nel "prendere atto", della sconfitta della vita, della perdita di quanto si Ŕ faticosamente costruito.

Noi associazioni di persone con disabilitÓ, come questa societÓ nel suo insieme, non possiamo rassegnarci a questa constatazione. Abbiamo bisogno di trovare nuove strategie, aprire una breccia, verso la speranza, che sa costruire, inventare nuovi modi. Creativi, inclusivi, irriverenti se necessario.

Ledha Ŕ una protagonista preziosa di questa ricerca, la sua capacitÓ di confrontarsi con intelligenza e libertÓ con le Istituzioni Ŕ vitale, prima di tutto per le Istituzioni e poi per tutte le associazioni che ne fanno parte. Il Coordinamento bergamasco per l'integrazione Ŕ fra queste, con partecipazione e gratitudine.

In queste stesse ore siamo impegnati nella nostra assemblea e non riusciamo ad essere presenti con voi.Vi mandiamo un caro augurio per questa iniziativa, una manifestazione di vicinanza, di supporto. E di collaborazione, nel trovare insieme sempre nuovi modi per guardare al futuro e consegnarne la possibilitÓ a chi viene dopo di noi.


il Coordinamento bergamasco per l'integrazione

Condividi: Facebook Linkedin Twitter email Stampa